Le spiagge più belle e irraggiungibili d'Italia

Ambienti splendidi e incontaminati, lembi di costa dove mare e terra si incontrano: ecco alcune tra le spiagge più belle e difficili da raggiungere d'Italia

spiaggia testa del polpo - la maddalenaLa prima meta che vi suggeriamo è la spiaggia di Testa del Polpo, che si sviluppa nella parte meridionale dell’isola de La Maddalena, più precisamente, in località Isoleddu.

Il suo curioso nome deriva dal fatto che qui sorge un’enorme roccia il cui aspetto ricorda una testa di un polpo: sembra quindi che uno di questi animali marini domini tutto il litorale. La spiaggia ha una sabbia molto fine e di uno splendido colore bianco e domina un mare dalle acque cristalline e perfettamente limpide.

Per questo motivo viene descritta come una vera e propria piscina naturale. Intorno alla spiaggia si aprono calette affascinanti che meritano una visita. Sia il litorale principale che le insenature più piccole sono davvero bellissime grazie al mare mozzafiato e allo scenario composto da numerose rocce levigate dal vento e dalle onde.

La spiaggia di Testa del polpo è però difficile da raggiungere sia per la mancanza di indicazioni specifiche sia per il fatto che per arrivarci si deve percorrere una strada sterrata.

Corniglia, frazione del comune di Vernazza nel comprensorio delle Cinque Terre, è l’unico paese a non avere un diretto accesso al mare, tuttavia ospita una delle spiagge più belle e irraggiungibili d’Italia, famosa anche per il fatto di aver ospitato, negli anni Settanta, una comunità di hippy. Ancora oggi è molto frequentata dai nudisti.

Parliamo della spiaggia di Guvano che si trova all’interno di una baia veramente incantevole che si apre nella costa tra Vernazza e Corniglia: si sconsiglia di raggiungerla in auto, quindi si hanno a disposizione due opzioni.

La prima prevede di seguire il Sentiero Azzurro per Vernazza, percorso non impegnativo ma che comporta una lunga passeggiata. Chi non se la sentisse di seguire questo itinerario può optare per il tunnel della tratta ferroviaria ormai dismessa Genova-La Spezia di impianto ottocentesco.

La spiaggia di Guvano è in parte sabbiosa e in parte composta da sassi: molto suggestiva, è un vero e proprio paradiso che si apre su di un mare trasparente, assolutamente limpido e dotato di eccezionali sfumature del blu e dell’azzurro.
Inaccessibile quanto la stessa Corniglia, è un gioiello al pari del paese arroccato su una scogliera rocciosa e dal quale si gode un panorama mozzafiato.

La spiaggia è molto riparata, quindi la presenza di nudisti non crea alcun problema. Ciò si spiega anche con il fatto che molto spesso l’attenzione è rivolta al meraviglioso mare e ai sassi dell’arenile.

Nell’elenco delle spiagge più belle e irraggiungibili d’Italia non si può tralasciare quella di Lacona, sull’isola d’Elba. La spiaggia si trova a Capoliveri, una delle località turistiche più apprezzate dell’isola.

Si tratta di una grande insenatura completamente ricoperta di splendida sabbia bianca molto fine che si estende lungo la costa tra Capo di Stella e Capo di Fonza: il suo fascino è sottolineato dal contrasto di rara bellezza che si crea tra l’acqua marina assolutamente pura e il litorale.

Tra l’altro nel tratto di mare da Lido di Capoliveri alla frazione di Laconella si susseguono tante insenature e spiagge molto diverse a causa delle loro caratteristiche e dei loro colori molto vari.

Ciò si spiega con il fatto che la sabbia e le rocce hanno composizioni molto differenti e di conseguenza il patrimonio ambientale che si crea è veramente vario e unico. La spiaggia di Lacona si può raggiungere da Portoferraio: si prende la strada provinciale Via Bivio Boni-Cavo per Capoliveri e poi la strada provinciale di Colle Reciso.

Una volta raggiunta la cima del colle si prende come riferimento il pino che sorge davanti all’insenatura di Lacona. Accanto alla spiaggia più grande si trova Laconella, raggiungibile con una strada sterrata.

Meritano una menzione d’onore anche la spiaggia di San Giovanni sul Lago di Como e quella di La Lecciona, in provincia di Lucca, vicino a Viareggio.

La prima è un piccolo litorale con molo situata in una frazione di Bellagio; l’arenile è libero, formato da sassi. Da qui si gode una vista mozzafiato sia sul Lago di Como che su quello di Lecco. La spiaggia di San Giovanni si estende su entrambe le sponde della foce del Perlo, proprio di fronte alla Chiesa di san Martino, al Monte Crocione e alla splendida Villa Carlotta con i suoi giardini pittoreschi.

Anche La Lecciona può essere considerata tra le spiagge più belle e difficilmente raggiungibili in Italia: si tratta di una località priva di attrezzature, completamente libera e ancora allo stato naturale.

Si trova all’interno della pineta di ponente, vicino all’imponente villa da caccia dei Borbone e si raggiunge con una camminata di 15-20 minuti o in bicicletta. Si caratterizza per un mare dalle acque assolutamente cristalline e per una rena grossa e poco polverosa.

Recandosi a La Lecciona è però proibito camminare sulla duna per preservare le piante pioniere che sono fondamentali per la salvaguardia di questo ecosistema davvero delicato.

Pubblica un commento

I PIÙ LETTI

LEGGI ALTRI

Olbia

    FARMACIE DI TURNO

      Nel frattempo, in altre città d'Italia...